Storia del Pompei Cinema Festival

Il Pompei Cinema Festival, nasce nel settembre del 2011 con l’obiettivo di premiare film, registi, attori e giornalisti che hanno maggiormente valorizzato location, paesaggi e identità culturali del Sud Italia.

Da quest’anno, con la V Edizione del Pompei Cinema Festival, l’obiettivo è quello di portare la kermesse ad una visibilità nazionale ed internazionale, ponendo Pompei e la Campania sotto i riflettori del palcoscenico che merita.
Nelle varie edizioni, un susseguirsi di workshop, proiezioni di cortometraggi, anteprime film, serate di gala e premiazioni, hanno dato alla manifestazione ampio consenso.

Molti i personaggi e le collaborazioni che, in questi anni, hanno calcato il palcoscenico del Pompei Cinema Festival: Paolo Di Capua ed Elisabeth Kinnear gli attori Patrizio Rispo, Veronica Mazza, Gianfranco Gallo, Francesco Di Leva, Susy Del Giudice, Salvatore Ruocco, Giovanni Esposito, Antonella Stefanucci, Francesco Paolantoni, Ciro Capano, Gennaro Silvestro, Gaetano Amato, Nicola Di Pinto, Mario Porfido, Lucio Caizzi, i registi Eduardo Tartaglia, Luigi Russo e Daniele Santonicola, il cantautore Enzo Gragnaniello, il costumista teatrale e cinematografico Enzo Canzanella, il produttore Claudio Gabriele, i fratelli Marco e Massimo Grieco, conosciuti anche come i “Grieco Brothers”, coautori di musical, il chitarrista e compositore Mauro Di Domenico.
Uno speciale riconoscimento “Cultura della legalità” è stato consegnato ad Ernesto Mahieux per la sua parte in “Fortapàsc”, il film di Marco Risi sulla storia di Giancarlo Siani, il giornalista torrese de “Il Mattino” che fu ucciso dalla camorra.
Premiati anche Ezio Greggio per il film “Box Office 3D – Il film dei film” e l’artista Mario Aterrano.
Ancora con noi sono stati Abel Ferrara, Angelo Di Gennaro, Antonio Onorato, Ciro Esposito, Costanza Boccardi, Diego Paura, Ernesto Mahieux, Francesco Paolantoni, Gianfelice Imparato, Giovanni Mauriello, Giuseppe Cascella, Luca Miniero, Lucio Caizzi, Lucio Ciotola, Mario Castiglia, Mario Tronco, Marzio Honorato, Massimiliano Pacifico, Nunzia Schiano, Pasquale Falcone, Raffaele Esposito, Raffaella Rea, Salvatore Misticone, Sergio Solli, Shanyn Leigh, Vincenzo Pirozzi, Enzo Salvi, Cosetta Turco e Andrea Iervolino.
E ancora.. Massimiliano Buzzanca, Sergio Assisi, Francesco Paolantoni, Nunzia Schiano, Giacomo Rizzo, Ernesto Mahieux, Ciro Ceruti, Ciro Villani, Francesco Cicchella con Vincenzo De Honestis e Jun Ichikawa.
La quarta edizione, presentata da Alessandro Cecchi Paone e da Flavio Sly è stata dedicata a Massimo Troisi in occasione del ventennale della sua scomparsa. Numerosi i premiati tra cui Fioretta Mari, attrice, autrice, insegnante di recitazione, Lucio Presta, manager italiano dello spettacolo, Liliana De Curtis, figlia del grande Totò, il produttore italiano Andrea Iervolino, il regista Giuseppe Racioppi, l’attore Pio Luigi Piscicelli, l’attrice Orsetta Foà, l’attore Nello Mascia, il regista Claudio Insegno, i Ditelo Voi, Giacomo Rizzo, Alvaro Vitali, vari consoli. Mostra a cura di Alfredo Cozzolino, attore e amico fraterno dell’artista napoletano, nonché custode dei preziosi materiali in seno all’Associazione “Ricomincio da te” di cui è presidente Antonella Esposito. Tra gli ospiti la scrittrice Anna Pavignano, il regista e nipote di Troisi, Stefano Veneruso, l’attore Renato Scarpa, Gerardo Ferrara (controfigura di Massimo nel film Il Postino), il produttore Gaetano Daniele, il Maestro cantautore Fiumanò Domenico Violi. E’ stato istituito un premio per la letteratura, denominato “Un libro per il Cinema” e una master class di giornalismo con il giornalista di Sky Carlo Alvino, due workshop gratuiti di regia e sceneggiatura con i docenti Claudio B. Lauri e Nedo Novi.
Dal 2014 il Pompei Cinema Festival si è interrotto. In queste settimane il marchio è stato rilevato dal modello e attore Nicola Coletta che, con la collaborazione di Moda Gold di Alfonso Somma, riporterà in vita il Festival il 24 e il 25 settembre 2020.